Home   Chi siamo   Attività   Pubblicazioni   Links   Glossario              
 Home >  Glossario  > Equità
Equità
Il concetto di equità è un'evoluzione del principio d'eguaglianza che, sin dai tempi della Rivoluzione Francese, ha costituito un problema fondamentale nello sviluppo della società occidentale.
L'equità riconosce che le persone non sono uguali fra loro ed afferma che tutte devono avere pari dignità senza alcuna discriminazione nell’accesso a diritti, risorse, servizi e così via.
Equità è dunque riconoscere e valorizzare la diversità, garantendo rispetto reciproco e pari opportunità a tutti (persone, gruppi sociali, comunità, paesi, generazioni) per esprimere pienamente e liberamente le proprie opinioni, capacità e potenzialità.
Il principio di equità deve essere applicato per combattere la povertà e l’esclusione sociale all’interno e tra le attuali e future generazioni. Almeno le stesse opportunità delle attuali generazioni dovrebbero essere garantite a quelle future.
Come dice un antico proverbio del Kenya: Non abbiamo ereditato la Terra dai nostri genitori; l’abbiamo presa in prestito dai nostri figli.
Garantire pari opportunità di accesso alle risorse significa cambiare gli attuali modelli di sviluppo, tra le più ricche e le più povere comunità del mondo. Le persone infatti non muoiono per mancanza di soldi, bensì per mancanza di accesso alle risorse, come affermato da Vandana Shiva.
Equità significa capacità della società di essere giusta, consapevole e responsabile mentre prende decisioni che inevitabilmente hanno un impatto sulle risorse disponili per la vita del Pianeta. Tale capacità riguarda tutti gli esseri umani e le loro istituzioni, dal più basso al più alto livello, dalla dimensione locale a quella globale.
L'equità implica, quindi, solidarietà fra tutti gli esseri umani, ma anche tra loro e le altre componenti della natura.