Home   Chi siamo   Attività   Pubblicazioni   Links   Glossario              
 Home >  Glossario  > Cambiamento e Cambiamento Paradigmatico
Cambiamento e Cambiamento Paradigmatico
Cambiamento
E' innovazione, creatività, intuizione e fantasia. I cambiamenti avvengono continuamente. Può trattarsi di trasformazioni lente, graduali, quasi impercettibili oppure veloci, scioccanti, sconvolgenti, imprevedibili, implacabili, onnipresenti.
Le trasformazioni possono essere molto vaste in dimensione ed intensità, di breve o di lungo termine, con effetti di piccola e grande scala; operano contemporaneamente a livello locale e globale. 
Il cambiamento può essere positivo e/o negativo, regressivo e/o progressivo, costruttivo e/o distruttivo. Ad ogni modo, è sempre rivoluzionario. Ogni trasformazione disorganizza e riorganizza contemporaneamente. E' una devianza e una rottura rispetto a regole e ruoli tradizionali. Ma, allo stesso tempo, è ricostruzione di nuove regole e ruoli per mantenere il tessuto che può alimentare ulteriori innovazioni.
I conflitti non sono meramente accidentali o sfortunati. Essi sono inerenti, legittimati e spesso inevitabili tramite la combinazione di conservazione e rivoluzione. I conflitti possono nascere da conservazione e rivoluzione.
Ci può essere resistenza sia alla conservazione, sia alla rivoluzione. Come pure, la resistenza può generare rivoluzione e conservazione.
Ci sono opzioni concrete. Lotte, negoziazioni e accordi tra valori e etiche (come sono percepite ed espresse dagli esseri umani in una determinata situazione di tempo e spazio) determinano le alternative.
Il cambiamento costituisce il fondamento della dinamica sociale. Sebbene, ai suoi esordi, la sociologia sia stata influenzata da una sorta di concetto meccanicistico di progresso (ad esempio la legge dei tre stadi della conoscenza umana, "teologico, metafisico e positivo", elaborata da Comte), la società non è mai stata considerata statica.
E' importante, inoltre, notare che la corrispondenza tra cambiamento e progresso, ritenuta naturale nel diciannovesimo secolo, è stata fortemente messa in discussione.
Cambiamento Paradigmatico
È il cambiamento di valori, concetti e modi di pensare basati su modelli di pratiche (esempi attraverso i quali sono conosciuti, dal significato greco di paradigma) che formano una disciplina scientifica durante un particolare operiodo di tempo. Come dimostrato da Thomas Kuhn , l’intensità di tale cambiamento può abbracciare, progressivamente, tutti i settori della scienza e del sapere, attraversando differenti aree e campi di attività. Il cambiamento paradigmatico avviene in diversi periodi storici, caratterizzando l'evoluzione dell'essere umano. Un esempio recente è quello della sostenibilità come idea regolativa per riconciliare l'umanità con la natura. Apparso più di trenta anni fa, il concetto di sostenibilità catalizza nuovi orizzonti e prospettive per le teorie, le discipline scientifiche, le strategie, le politiche, le culture e la civiltà mondiale.